Blog

CETRIOLO... TRA BELLEZZA E SALUTE


Se mi dovessi immaginare distesa con una maschera di bellezza in viso, non potrebbero mancare due fette di cetriolo sopra gl’occhi. Questo ortaggio fa parte della famiglia delle Cucurbitacee ha una forma allungata con polpa acquosa. Pianta più vecchia di quanto si creda, infatti, le prime coltivazioni risalgono a 5000 anni fa ed erano piantati alla base dell’Himalaya. Nella sua composizione troviamo, oltre al 96% di acqua, retinolo,vitamine del gruppo B, calcio, ferro, zolfo, iodio,manganese, fosforo, potassio e l’acido tartarico. Il cetriolo viene molto spesso messo nelle diete, da consumare crudo in insalata o molto raramente cotto. Il perché di questa scelta non è solamente legata al quantitativo idrico, ma bensì all’acido tartarico. Quest’ultimo, ha la capacità di non far trasformare i carboidrati dell’alimentazione in grassi di deposito, quindi, associandolo al pane o in prossimità di pasta e riso riusciamo a tenere a bada la lipogenesi. Questo ortaggio è molto consigliato per depurare l’apparato urinario, infatti, stimola la diuresi, l’eliminazione delle tossine e previene, inoltre, la formazione dei calcoli renali. Il suo consumo è consigliato per chi ha riscontrato nelle analisi del sangue valori alti di acido urico che può portare come conseguenza la gotta. La composizione enzimatica del cetriolo permette, però, di aumentare l’assimilazione proteica a livello intestinale e quindi di ridurre presumibilmente i valori dell’acido urico. Molti anni fa questo ortaggio veniva anche dato a chi presentava vermi intestinali. Ad oggi, lo consiglierei a tutti coloro che partono per le vacanze e sono magari più soggetti a mangiare in buffet di cui l’accuratezza nell’igiene non è certa. I cetrioli ed i suoi estratti, nell’ambito dell’estetica, sono molto usati, sia per la presenza di zolfo che schiarisce le macchie dell’età, sia per i gonfiori sotto oculari (borse) ed inoltre per le occhiaie. L’unica controindicazione è la presenza di una buccia poco digeribile quindi vi consiglio di eliminarla onde evitare meteorismo e pesantezza. Ricetta drenante,depurativa e che attiva il metabolismo : un cetriolo 100g,menta in foglie,2g zenzero fresco, 50g di ananas, 50g di lamponi, qualche cubetto di ghiaccio, un cucchiaino di curcuma ed uno di aceto di mele.

Posts in Evidenza
Archivio
Seguitemi
  • Grey Facebook Icon

Copyright © 2016

Nutri-Mente di Giulia Tiranti.

Tutti i diritti riservati

Biologa Nutrizionista

PIVA 02663450423

Via L.Lotto,6 Jesi 60035 (AN)

PRIVACY POLICY

COOKIE POLICY

Tel:  320/1488588

giulia.tiranti@libero.it

Seguimi anche su:

  • White Facebook Icon